1

contrab marlboro

VERBANIA – 15.07.2019 – Una pena severa:

reclusione e maximulta. Un anno e quattro mesi, con 62.000 euro di sanzione pecuniaria è quanto il Tribunale di Verbania ha stabilito per Yacine Gueye, 29enne del Senegal che il 5 giugno del 2017 fu trovato sul treno 220 Venezia-Parigi con un ingente quantitativo di sigarette di contrabbando. Il controllo effettuato alla stazione internazionale di Domodossola fu molto agevole perché, stipati nel bagaglio, non potevano essere nascosti i 930 pacchetti di Marlboro prodotti e lavorati in Senegal che l’africano stava cercando di portare fuori dall’Italia. Trattandosi di 18.600 grammi convenzionali, cioè al di sopra dei 10 chili che la legge tollera per non far scattare l’addebito penale, Gueye è stato denunciato per contrabbando. Nell’ammettere l’addebito fu lui stesso a confermare che aveva acquistato le “bionde” con lo scopo di rivenderle all’estero. Ciò gli ha fruttato la condanna a un anno e quattro mesi chiesta dal pm Anna Maria Rossi ma anche una multa, che il giudice Annalisa Palomba ha calcolato in 5 euro per ogni grammo con la riduzione complessiva di un terzo della somma, cioè in totale 62.000 euro. Il magistrato ha anche disposto la confisca e distruzione del tabacco in sequestro. Le sigarette, quindi, andranno… in fumo.

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.