1

Fovanna

PREMOSELLO CHIOVENDA - 12-10-2021 - Un disavanzo da 812 mila euro e una questione "Casa di riposo" da risolvere,provvedendo - da subito - al bando per una nuova gestione. Sono le due "tegole" cadute sull'amministrazione guidata da Elio Fovanna, a mandato non ancora partito. Il Consiglio comunale dell'insediamento si terrà infatti verso la metà della settimana prossima, e comunque non potrà essere oltre il termine di legge, fissato per il 22 ottobre. La convocazione partirà giovedì. Sarà il consiglio del giuramento e della presentazione della squadra degli assessori. Ma Fovanna non anticipa nulla, se non quanto già comunicato in campagna elettorale: il vicesindaco sarà Roberta Varetta. Non è ancora insediata, ma la squadra di Fovanna, che i premosellesi hanno premiato con con il largo consenso del 71,32% ovvero con 780 voti contro i 314 della lista che andrà all'opposizione, è già al lavoro sulle questioni fondamentali. E la prima è quel disavanzo da 812mila euro che il commissario prefettizio Gaetano Losa aveva rilevato in sede di bilancio consolidato 2020. Un'eredità pesante per un piccolo centro. "Il piano di riequilibrio e di risanamento dei conti è la priorità - ammette Fovanna -. Dovremo appianare tutto nei tempi che la Corte dei Conti vorrà darci". A dirsi sembra ricetta facile cercare di aumentare le entrate e diminuire le uscite: "Non escludiamo di poter mettere in vendita immobili di proprietà comunale non strategici - aggiunge il primo cittadino - ma è certo che la Casa di Riposo non sarà venduta, non sarà privatizzata. Anche su questo stiamo lavorando - precisa - e nel più breve tempo possibile faremo partire il bando di gara per un nuovo gestore". Proprio le proroghe concesse alla gestione della cooperativa Kcs avevano portato all'avvio di quella indagine giudiziaria costata le dimissioni e la condanna al sindaco Monti. Restituire alla Casa di Riposo comunale una linea direttiva e una gestione certa sono le premesse indispensabili per il funzionamento della struttura che peraltro, come tante altre Rsa, non è passata indenne dalla bufera Covid. Ma può essere stato propio il Covid a gravare tanto pesantemente sul bilancio comunale? Qualcuno sembra esserne convinto, Fovanna no: "Per l'emergenza coronavirus, il Comune di Premosello ha ricevuto dal governo 724mila euro quindi se il disavanzo fosse da attribuire solo al virus sarebbe praticamente del doppio. Relativamente a quanto possibile attuare in quest'anno dobbiamo consultare il bilancio preventivo 2021, quello fatto dal commissario prefettizio e che sarà pubblicato solo tra qualche giorno".
Senza intaccare le malmesse casse comunali, l'altra sfida della nuova amministrazione sarà quella di ricorrere ad azioni migliorative e di valorizzazione del territorio. "Pensiamo al sociale - dice il sindaco - ma anche a tutto quello che potrebbe derivare accedendo ai bandi europei. Bisogna prestare attenzione perché ci sono opportunità che non possiamo lasciarci sfuggire. Penso ad esempio al Pnrr che sicuramente, offrirà delle possibilità ai Comuni. Non dobbiamo fare come col Programma Quadro Area Interna Valli dell’Ossola, firmato nei giorni scorsi e che ha portato nel territorio 12 milioni di euro. Ma purtroppo tra i Comuni che avevano presentato progetti non mi risulta ci fosse Premosello". 
L'opposizione nel centro della Bassa Ossola è rappresentata dagli esponenti della lista "Colloro Premosello e Cuzzago", con candidato sindaco Maurizio Bionda. Una lista in continuità con la precedente amministrazione, quella guidata per oltre un ventennio da Giuseppe Monti. Elio Fovanna, che accenna a pesanti eredità lasciate dal precedente corso si apre tuttavia al dialogo e dice che ogni aiuto potrà essere bene accetto: "Saremo contenti se nelle questioni strategiche la minoranza volesse darci una mano - afferma -. Siamo disponibili ad accogliere suggerimenti, ad esempio le segnalazioni di bandi ai quali aderire, e siamo aperti anche al confronto, purché porti valore e si svolga nelle sedi istituzionali. Accetteremo anche le critiche, ma solo se fatte con spirito costruttivo e non come rivalsa".
Antonella Durazzo

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.