1

img 1627566478

VERBANIA - 15-10-2021 - Il dramma dell'uomo malvagio messo di fronte alla misericordia di Dio, è l'Innominato, una delle figure più complesse dei Promessi Sposi, spietato e solo, un boss - diremmo oggi - ma che l'arte del Manzoni ha elevato a modello universale. "La notte dell'Innominato" con Eros Pagni e nella riduzione teatrale di Daniele Salvo, che cura anche la regia, va in scena domenica 17 ottobre al Teatro Maggiore.
Nella notte infinita che segue l'incontro con una Lucia terrorizzata, L’Innominato si ritrova a fare i conti con sé stesso. "Questa notte eterna, vera protagonista del testo, avvolge tutti i personaggi, li rende incerti, ansiosi, fragili, muta le loro convinzioni, li spinge a compiere azioni impensabili - spiega il regista -. La fragilità, il rimorso, il languore, l’insonnia, l'ansia e la paura perseguitano il cuore di vetro del protagonista e non lo lasciano mai, per tutta la durata di questo tormentoso viaggio dentro gli abissi di sé.
In questo momento di tenebra e sospensione, di incertezza collettiva, si schiude con forza incontenibile il desiderio di tendere alla Luce, di ritrovare una possibilità di Speranza".
Nelle pagine del Manzoni un essere umano destinato alla dannazione grazie all’incontro con Lucia, ovvero il candore, il Bene, la Grazia sperimenta la conversione e la Misericordia divina.
"Dunque, un incontro, uno sguardo di misericordia, possono davvero cambiare il cuore dell’uomo? Da un incontro si può ripartire, come accade all’Innominato?" La domanda che in Manzoni trova riposta univoca nella conversione.
"Se nel romanzo il fine conquistato di questa tremenda notte è l’ultima perfezione della conversione, noi, scavando nelle grandiose pagine del Manzoni, racconteremo con sguardo particolare il principio e il divenire, il dubbio e l’enigma, la lotta, la parte buia della storia: per portare alla luce i misteriosi e miracolosi travagli dell’inquietudine, della dolorosa ricerca della salvezza da parte di un’anima solo apparentemente perduta" conclude Daniele Salvo.

"La notte dell'Innominato" da Alessandro Manzoni
regia e adattamento Daniele Salvo
con Eros Pagni
e con Gianluigi Fogacci, Valentina Violo, Simone Ciampi
scene Alessandro Chiti
costumi Daniele Gelsi
luci Cesare Agoni
musiche Patrizio Maria D'artista
videoproiezioni Michele Salvezza
produzione Centro Teatrale Bresciano e Teatro de Gli Incamminati
Spettacolo realizzato con il sostegno di NEXT 2020

Biglietti su: https://toptix1.mioticket.it/fondazioneilmaggiore/

 

 


Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.