1

pallanza lungolago

VERBANIA - 14-01-2022 -- E' stata un'opera travagliata, ma s'è conclusa. Il lungolago di Pallanza torna ad essere più agevole per i portatori di handicap (ma anche per le carrozzine dei bimbi e le donne coi tacchi). Il cantiere del percorso agevolato per l’accesso ai disabili sul viale delle Magnolie, tra l'imbarcadero e largo Tonolli è terminato: "Siamo sicuri di aver realizzato un percorso rispettoso del paesaggio e utile, come deciso in Consiglio Comunale", afferma il sindaco Marchionini ringraziando gli uffici comunali e il geometra Penucchini, l'impresa Martorana e il consigliere comunale Giorgio Tigano "per l'impegno e la perseveranza su questo tema". Era stato proprio Tigano che, all'indomani del completamento dei lavori di sistemazione del lungolago, nella primavera del 2019, aveva sollevato in Consiglio Comunale il problema dell'eccessiva asperità della pavimentazione collocata, che rendeva difficile il passaggio a disabili e carrozzine. In questo periodo non sono mancate le polemiche, tanto più che l'opera era stata appena terminata e doverla rimaneggiare a qualcuno sembrava uno spreco di denaro; ma in sede di bilancio di previsione, nel gennaio di un anno fa, maggioranza e opposizione hanno trovato un accordo votando un emendamento (presentato dalla minoranza) che stanziava 50mila euro per la sistemazione del marciapiede. Tra le soluzioni proposte quella di levigare meccanicamente la parte centrale dei marciapiedi, ma la cosa s'è rilevata da subito inattuabile; a settembre 2021 l'apertura del cantiere per la posa di lastre lisce di sasso ossolano al centro del marciapiede e, dopo una sospensione determinata da una autorizzazione "ritardata" da parte della Soprintendenza, sul nelle settimane passate la riapertura del cantiere e il completamento dell'opera.


Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.