1

ex centro sociale

TORINO - 19-05-2022 -- Sono sei i progetti di Edilizia Residenziale Universitaria presentati sul territorio piemontese all'interno del V Bando Nazionale della Legge 338/2000 che stanzia 467 milioni di euro per cofinanziare interventi per la realizzazione di strutture universitarie.
I progetti del sistema universitario sono stati illustrati in Regione con la presentazione degli obiettivi di Edisu Piemonte, in sinergia con le amministrazioni del territorio e degli Atenei, nell’ambito degli investimenti della Legge 338.

 

Le richieste sono state presentate entro il 17 maggio 2022, sotto il coordinamento di Edisu (individuato dal Coreco su indicazione della Regione Piemonte) che con l'Università di Torino, il Politecnico di Torino e l'Università del Piemonte Orientale ha costituito la 'Task Force 338', composta da Sandro Petruzzi e Renato Rossi per l’Università di Torino, Concetta Di Napoli e Caterina Arnò per il Politecnico, Claudio Tambornino per l'Università del Piemonte Orientale e Mauro Meneghetti per Edisu.

I sei progetti presentati riguardano:
• Rifunzionalizzazione e restauro dell'ex ospedale psichiatrico di Grugliasco (Torino)
• Rifunzionalizzazione della 'Residenza Lingotto' di Torino
• Demolizione e ricostruzione dell'ex scuola 'Salvo D'Acquisto' di Torino
• Ristrutturazione e adeguamento funzionale del palazzo 'Danna D'Usseglio' del 'Convento Santa Monica' di Savigliano (Cuneo)
• Riqualificazione del complesso immobiliare 'Ex centro sociale' di Novara
• Ristrutturazione del complesso immobiliare di via Vanchiglia 4-6 a Torino

I progetti, 88 milioni di euro di investimenti, prevedono la realizzazione di 1075 posti letto, così suddivisi: 164 nella 'Residenza Lingotto' di Torino, 250 nell’ex ospedale psichiatrico di Grugliasco (Torino), 224 nell'ex scuola 'Salvo D'Acquisto' di Torino, 60 palazzo 'Danna D'Usseglio' del 'Convento Santa Monica' di Savigliano, 171 nell'ex 'centro sociale' di Novara e infine 213 nel complesso immobiliare di via Vanchiglia 4-6 a Torino. Gli alloggi saranno destinati prioritariamente a studenti capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi idonei al conseguimento della borsa di studio. Gli interventi devono essere completati entro il 31 dicembre 2025.

In dettaglio, per quanto riguarda l'ex Centro Sociale di Novara, è composto da tre corpi di fabbrica collegati e comunicanti al piano terra e primo. La superficie è di circa 1250 metri quadri a piano, oltre ad altri tre piani soprastanti della superficie di circa 450 metri quadri. Il progetto in questo caso prevede la completa ristrutturazione dell'edificio multipiano e dell'area sportiva annessa, con due campi da tennis, tre piscine ed un campo da calcio e i relativi corpi accessori quali locali spogliatoi, servizi igienici. 171 i posti letto. L'intervento è del valore di 10.346.980 Euro, la quota a carico dei richiedenti 1.722.350 Euro.

 

Foto: sito Comune di Novara

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.